"Arrivano i Fršnzlis!", si gridava in paese. E si sapeva per certo che si sarebbe ballato fino alle ore piccole? I primi Fršnzlis si esibivano giŗ un secolo fa; appartenevano alla famiglia Waser, che si era trasferita in Engadina nella prima metŗ del XIX secolo. Nella famiglia era ricorrente il nome Franz, anche nelle varianti Franz-Anton, Franz-Xaver e Franz-Josef, virtuoso violinista cieco del clan. Ancora oggi si sprecano le leggende attorno a questa dinastia di musicisti. Quello che Ť certo, tra mille storie inventate, Ť che gli strumenti ad arco sono essenziali per la musica dei Fršnzlis. Anche se con il tempo si Ť aggiunta, e si Ť ritagliata un ruolo importante, anche la fisarmonica. I Fršnzlis da Tschlin la hanno accolta nel 1983. All?inizio solo sporadicamente, poi, dal 1996, in modo sempre piý costante. Oggi la portano con loro nei numerosi concerti che tengono, sia in Svizzera sia all?estero.
L?ensamble ha presto deciso di non fossilizzarsi solo sulle tradizioni musicali tramandate, ma ha voluto sviluppare uno stile originale: riarrangiare pezzi antichi e scriverne di propri. Le nuove composizioni lasciano intuire l?influenza della musica classica e jazz. La matrice della loro lingua madre, la musica popolare, rimane comunque inconfondibile. Polche, mazurche, walzer e marce sono intrise di cultura della Bassa Engadina. Gli influssi italiani, viennesi e retoromanici sono palesi anche all?orecchio meno esperto. I Fršnzlis insomma propongono un miscuglio nel quale gli amanti degli stili piý diversi non possono che trovarsi a casa.
I Fršnzlis da Tschlin sono: Duri Janett, corno, Domenic Janett, clarinetto, Men Steiner, violino, Madlaina Janett, viola, e Curdin Janett, contrabbasso.

Ils Fršnzlis da Tschlin

www.fraenzlis.ch
loading
Titel
Text