Aufstrich

Ingredienti:
2 violini
1 viola
1 contrabbasso
1 saxofono
Preparazione: prendere un piccolo contrabbasso e una viola intera come base, aggiungere due violini e aggiustare appena prima di servire con un saxofono speziato.
Gli Aufstrich non sono saporiti solo per la miscela strumentale. Lo sono anche per la variegata provenienza geografica dei componenti (quattro, ognuno da una regione austriaca diversa) e per il ricco repertorio che spazia dalle polke stiriane ai walzer della Bassa Austria, dai Innviertler Landler-Gstanzln alle csardas slovacche.
L?ensamble si Ŕ costituito alla UniversitÓ per la musica e le arti figurative di Vienna, dove i musicisti degli Aufstrich ancora studiano. L?idea originaria Ŕ stata lanciata dalla viola di Irene. ╚ stato durante una sua festa di compleanno che Ŕ stato scelto il nome della formazione: Aufstrich in tedesco indica ci˛ che si pu˛ spalmare sul pane (formaggio fresco, patŔ ecc.). Il loro palcoscenico preferito sono le osterie, dove li si potrÓ trovare anche durate XONG.
Nei locali defilati gli Aufstrich si sciolgono anche volentieri nel canto. Lo jodeln Ŕ la loro passione, una delle tante importante dalle mille (cinque) regioni di provenienza: Graz, Vienna, Waidhofen a. d. Ybbs, Ardagger Markt e Bad Hall.
Gli Aufstrich sono: Julia Lacherstorfer, violino, Elisabeth Deutsch, violino, Irene Froschauer, viola,
Horst Lackinger, saxofono, Laura W÷sch, contrabbasso.

venerdi, 30 luglio, ore 20 nel VAZ a Nauders (A)

Aufstrich
loading
Titel
Text